Massofisioterapia

Massofisioterapia

La pratica di manovre massofisioterapiche è antica.

Circa 5000 anni fa in Cina si trovano tracce delle pratiche di massaggio associate ad esercizi fisici.

Nel XVIII secolo a.C. in India, l'Ayur-Veda, testo sacro dettato da Brahma ai suoi discepoli, raccomanda il massaggio a scopo igienico.

Nell'antico Egitto sono stati trovati documenti che trattano l'uso del massaggio a scopi terapeutici ed igienici, con una dettagliata specificazione delle differenti manovre.

Anche i Romani ed i Greci, fautori degli esercizi ginnici e delle cure termali, praticano i massaggi dopo i bagni di vapore nelle terme o nelle palestre dopo l'allenamento o la gara.

Ippocrate (V-VI secolo a.C.) medico greco, ci espone nei suoi trattati, gli effetti delle differenti manovre e chiama il massaggio: anatripis parola greca che significa frizione verso l'alto affermando la regola fondamantale nella pratica del massaggio cioè la progressione di esecuzione dalla periferia al centro.

Il massaggio massofisioterapico è un insieme di tecniche manuali che vengono proposte in una sequenza graduale e progressiva applicata ai vari distretti corporei (arti inferiori, tronco, collo, ecc...) con lo scopo di attenuare il dolore detendendo le varie strutture muscolari coinvolte.

La direzione è sempre centripeta cioè segue sempre il ritorno venoso al cuore. In questo modo oltre a favorire un ritorno venoso e linfatico, si riduce il tono muscolare rilassando i muscoli  interessati.

Ogni tecnica utilizzata è caratterizzata da una finalità:

  • sfioramento superficiale > contatto e distribuzione del lubrificante
  • sfioramento profondo > rilassamento muscolare e drenaggio venoso / linfatico
  • frizione > liberazione delle fibrosità tessutali e aderenze cicatriziali
  • skin-rolling o pince-roule > tecnica connettivale per fibrosità tessutali e cicatrici
  • impastamento > manovra distorsiva profonda per diminuzione del tono muscolare antalgica drenante e defaticante
  • percussione a coppette/pugnetti/mani a taglio > rivitalizza i muscoli e stimola per via riflessa la circolazione arteriosa e venosa
  • vibrazione > azione sedativa

Naturalmente esistono vari tipi di massaggio: terapeutico, sportivo, rilassante, igienico salutistico, dove le stesse tecniche vengono utilizzate con modalità differenti.

RIFERIMENTI

Fabrizio Muccio

STUDIO:

Via Bronzino, 13

20133 Milano MI (Italy)

Tel. +39.335.6864071

[ P. IVA 12334000150 ]

CONTATTO VELOCE

NEWSFLASH